Le Moltiplicazioni a due cifre diventano più facili grazie al metodo “giapponese”

133

Si può davvero dire addio a tabelline e calcolatrici?

Sembrerebbe davvero così, grazie ad un metodo che permetterebbe in tempi rapidi e in modo semplicissimo di risolvere le moltiplicazioni a due cifre.

Il metodo è stato battezzato “metodo giapponese”, il suo funzionamento è stato spiegato in un video postato su Youtube dalla “Japanese Multiplication”, che in pochissimo tempo ha generato più di 111 milioni di visualizzazioni, due milioni di condivisioni e 100 mila commenti da parte degli utenti.

Il Corriere della Sera ha deciso quindi di dedicare a questo video un servizio, per spiegare meglio di cosa si stratta. Il metodo sembra essere davvero efficace, l’unica critica vinee fatta sulla sua provenienza: viene chiamato “giapponese” ma in realtà chi vive in Giappone e frequenta le scuole lì non ha mai sentito parlare di questo metodo.

Proviamo a vedere meglio di che si tratta: per ciascuno dei due fattori della nostra operazione si tracciano gruppi di linee parallele, un gruppo per le decine e uno per le unità. Per il primo fattore si userà un segmento inclinato a destra, per il secondo uno inclinato a sinistra. Il numero di linee per ciascun gruppo è pari alla cifra che deve rappresentare.

Facciamo un esempio concreto: 21 X 13

Il 21 verrà scomposto in // / (2 1), il 13 diventerà (1 3) | |||. Dopodiché si conta il numero di intersezioni, partendo da in altro a sinistra (e si scrive sotto a sinistra il risultato), poi in basso a destra (e si scrive sotto a destra il risultato), infine quello che rimane tutto insieme (e si scrive sotto al centro). Il gioco è pressoché fatto, la soluzione si è formata da sola ed è 273. Arrivarci è stato davvero facile!

Print Friendly, PDF & Email