Tra zaini pesanti e ore di studio sui libri, come proteggere la nostra schiena

80

Una recente ricerca scientifica promossa dall’associazione HEMOVE ONLUS (HEalth and Motion VEnice association), ha messo in luce un dato preoccupante che riguarda gli adolescenti italiani: sette su dieci soffrono di mal di schiena e uno su tre in maniera cronica.

Questo succede perché soprattutto durante il periodo scolastico la schiena dei nostri studenti viene sottoposta a diversi traumi che possono a lungo andare a condizionare in modo profondo la loro salute.

L’Isico, l’Istituto scientifico italiano colonna vertebrale, suggerisce alcune piccole e semplici mosse per evitare questo fastidioso disturbo. Prima di tutto fare attenzione allo zaino, uno dei principali “colpevoli” di questo problema: non deve essere troppo grande o pesante, aderire bene alla schiena e il materiale al suo interno deve essere posizionato in modo intelligente, con i libri più pesanti più vicini allo schienale. Mentre lo si indossa bisogna cercare di non fare sforzi, di non saltare o correre e di non farsi strattonare, magari per gioco, dai propri compagni.

Durante la lezione, mentre si è seduti al proprio banco, cercare di cambiare spesso posizione, fare piccoli movimenti col collo e con le spalle per distendere i muscoli e quando possibile, alzarsi per distendere le gambe. In merito a questo, una mossa intelligente è quella di approfittare dell’intervallo per camminare, spostarsi e non rimanere seduti al banco anche in quei minuti.

Quando si fanno i compiti a casa l’ideale è non tenere sempre la stessa posizione: anche se ogni studente ha le sue abitudini per studiare, è meglio evitare di farlo sempre sdraiati a letto, o sul divano, o seduti allo stesso modo, il corpo non deve abituarsi a una stessa postura per troppo tempo.

Infine il consiglio più ovvio: praticare attività fisica, e non solo durante le ore di ginnastica a scuola. Dedicarsi ad uno sport anche fuori dall’orario scolastico allena il fisico e lo rende più forte per sopportare carichi più pesanti e posizioni scorrette.

Print Friendly, PDF & Email